Falling in Love in…

Il mio film preferito con i miei attori preferiti (e con tema natalizio, neanche a farlo apposta), recita che l’Amore non va in Vacanza: tanto vale portarsi in vacanza anche la persona con la quale fai/vorresti fare l’amore, quindi!!!

Ma quando sei  anche una Guida lo sai che, seduta a un tavolo pre-natalizio, ti perverrà nell’aere il suono fatidico di una domanda idiota… 

Alcuni esempi pratici: 1- Ti hanno mai perso i bagagli all’Aeroporto? 2- Quali saranno le località top del 2018 (trovate i trend di Google del 2017 qui) ? 3- Hai mai fatto snorkeling assistendo all’Aurora Boreale? 4- Mi organizzi un viaggio a …, dopo ti pago da bere! – e poi si smaterializzano 5- Quando lavori hai un kit speciale oltre a microfono+bandierina? 6- Ti sei identificata nella nuova pubblicità Golia Active Plus ? — Ecco, a queste, se n’è aggiunta un’altra, quantomeno bizzarra e nemmeno posta da un umano dotato di bisturi…

“Qual è la malattia più frequente per i turisti?”

Va beh, lo sanno tutti che è il cagotto. Ma non mi pareva il caso di dirlo in una situazione conviviale, perciò ho annunciato l’altra vincitrice della top ten: le malattie sessualmente trasmissibili. Perché, si sa, il turista è un umanoide lascivo e sguaiato. Da qui mi cade il gelo attorno al tavolo. E lo sapete perché? Perché quasi a inizio 2018, mentre si parla di global goals e google trends sviolinati, ci sono ancora personcine simpatiche che si oppongono, soprattutto per pigrizia credo, all’uso del preservativo (quanto all’utilizzo, Youtube avrà sicuramente una sfilza di tutorial!!!). Per i Superman che ancora sostengono che stanno scomodi, qualche anno fa, per l’annuale campagna di sensibilizzazione, era stato lanciato uno spot esilarante in cui un’adolescente prendeva in giro questi peracottari infilando metà braccio in un profilattico standard e il dito medio nel serbatoio. Così, giusto per dire, che a tavola potete esagerare con le frottole, ma poi nel letto fate i seri (qualunque sesso, abitudine o tendenza abbiate) !!!

[qui un elenco delle  MTS, a fini didascalici; a fini medici rimando sempre a un umano dotato di Laurea in Medicina ]

Sulla falsa riga, la Control ha lanciato un’edizione limitata, “Falling in Love in…”, dedicata ai viaggi, alle città d’arte europee e, ovviamente, al sesso sicuro.

L’azienda ha selezionato le capitali in cui è più probabile innamorarsi (Roma, Milano, Porto, Lisbona, Madrid e Barcellona) e ha creato un’edizione limitata che ha catturato la mia attenzione. Tra le cose, per questioni di lavoro, ho aderito alla Giornata di Prevenzione dell HIV (1°dicembre) e ho avuto in dono Falling in Love in Milano.

A Milano c’eravamo già stati qui.

All’interno della confezione ci sono 6 preservativi (che per un weekend corto, in linea di massima potrebbero bastare, neh!!!) e una piccola mappa che indica i 5 luoghi più romantici della città – costo di listino ca. 8€. A Milano sono stati nominati vincitori il Ponte delle Sirenette nel Parco del Sempione, il Planetario nei Giardini di Porta Venezia, Villa Invernizzi con fenicotteri annessi, l’hipsterissima Balera dell’Ortica (a Lambrate) per mangiare e ballare il lissssio e Piazza Affari, poco distante da Piazza Duomo, con la statua L.O.V.E. (che però è un dito medio in marmo di Carrara).

Potrebbe essere un bel regalo di Natale: 6 preservativi e un weekend fuori!!!

**Fate l’Amore, non fatevi i Selfie!**

❤ Miss Raincoat